MICROSCOPIA

Che cos’è un Microscopio

Il microscopio è uno strumento che consente di risolvere e ingrandire oggetti di piccole dimensioni per permetterne l’osservazione, l’analisi e lo studio. Si possono distinguere due categorie di microscopi ottici: il biologico e lo stereoscopico. Il microscopio biologico è caratterizzato da un elevato potere di ingrandimento (fino a 1600x) ed è usato per analizzare vetrini preparati, organi o sezioni di tessuti. L’illuminazione a luce trasmessa deve attraversare il preparato per renderlo osservabile.
Normalmente sono dotati di testata monoculare o binoculare e nei modelli di puntatrinoculare (in questo caso per l’installazione di una foto-videocamera). Ilmicroscopio biologico si differenzia dal microscopio stereo in quanto il primo si utilizza per forti ingrandimenti (da 100x a 1600x) di oggetti in trasparenza, mentre il secondo a bassi ingrandimenti (circa 40x) per osservazione di oggetti tridimensionali con luce incidente. E’ composto da due microscopi accoppiati. Di seguito indichiamo alcuni campi di utilizzo: gemmologia, numismatica, filatelia, botanica, mineralogia, industria.

Qual è l’ingrandimento del mio microscopio?

L’ingrandimento è dato dalla moltiplicazione della focale dell’oculare per la focale dell’obiettivo

  • Biologici

    Dove l’occhio non vede.

    Elevati ingrandimenti, consente l’osservazione di preparati trasparenti o soggetti molto piccoli

    Vedi i prodotti all’interno

     


  • Stereoscopici

    Osserva il tuo mondo.

    È composto da due microscopi accoppiati che danno una visione tridimensionale. Consente la visualizzazione di oggetti opachi.

                                                                        HOMEPAGE

  • BEGART Sede legale: Via Rivale 57/c 30036 Santa Maria di Sala (VE)  C.F. e P.IVA 03782890275  Reg. Imprese VE 338104